Concubine, Amanti, è finita davvero?

C’è stato un tempo in cui tutto era al suo giusto posto, non potevi guardare una segretaria, senza crearti il film mentale in cui tu eri il padrone e lei la tua schiava pronta a soddisfare ogni tua perversione e ti cullavi in questa brama di potere, sognando i posti più impensabili e i più audaci amplessi. Quando al mare vedevi quei costumi bianchi, indossati senza la consapevolezza che una volta bagnati avrebbero lasciato trasparire tutto, sognavi, non un rapporto normale ma qualcosa di nascosto, con il brivido di essere scoperti, magari dentro ad uno di quei casotti di legno…E delle minigonne, ne vogliamo parlare di quelle minuscole minigonne, quante volte abbiamo sognato di trovarci proprio dietro l’angolo con quella mini appena sollevata a raccogliere il frutto di quell’amplesso rubato agli occhi delle male lingue. E’  proprio costume che i nostri pensieri, almeno una volta al giorno finiscano lì, o almeno così è stato per tanti anni.
Oggi sembra che sia cambiato qualcosa, così in silenzio, con la stessa riservatezza che un certo tipo di rapporto richiederebbe, a dire il vero…
amantiLa verità è che un tempo le cose funzionavano proprio così…
 agli eventi mondani, spesso accadeva che imprenditori andassero accompaganti ora dalle mogli, ora dalle amanti.
Nei salotti bene o alle riunioni di casta, queste ultime, le amanti, venivano rispettate tanto quanto le altre, le mogli, e in certi casi anche molto di più. Si dice sempre;” dietro ad ogni grande uomo si cela una grande donna”, beh se questo è vero  ancor più vero è che si cela una eccezionale amante.
Possiamo sicuramente tracciare un vero e proprio profilo, una tendenza che riconosce la figura dell’amante nelle più disparate situazioni, ognuno di noi avrà letto dei mega festini di Hollywood, di orge di ogni tipo e genere, tutti sappiamo che un Vip che si rispetti, come minimo ha una amante o ne ha avuta almeno una, e che dire di giornali nati solo per questo come Novella2000, Chi, etc. o dei paparazzi, un vero e proprio lavoro ultra pagato oltretutto! In TV c’e stato il tempo in cui giornalisti di testate scandalistiche hanno avuto più notorietà dei paparazzati, qualcuno si è talmente avvicinato al sole che s’è bruciato, altri si sono riciclati in opinionisti discutibili di programmi tv altrettanto discutibili.
Ma tutto questo, oramai è solo un lontano ricordo.
E già signori miei, la crisi non ha colpito solo i nostri portafogli, ma anche il nostro lato oscuro, c’è stato, come abbiamo già detto, un cambiamento tacito, senza che nessuno se ne accorgesse e così, siamo passati dall’amante, personaggio storico di una società perbenista, che nel frattempo deprecava e si girava dall’altra parte in presenza di scandali clamorosi, alle stagiste che sotto una scrivania presidenziale facevano molto di più di quello che le competenze e il ruolo richiedessero, per poi diventare scrittrici famose e opinioniste super ricercate, fino ad arrivare alle nostre care accompagnatrici, Dee in terra dalla eterna bellezza, stacco di gambe da capogiro in corpi freschi dinamici ben torniti.
Le famose donne del presidente, cariche quasi istituzionali che hanno in qualche modo segnato la politica di un intero paese. Questo tanto per dire, dell’importanza della figura dell’amante, o di donna vicino al personaggio di potere. Ma che fine hanno fatto le amanti quindi?
Beh possiamo dire che sono in crisi, crisi nera oltretutto, la crisi, quella vera dei soldi le ha ridotte ad uno sparuto ed esiguo gruppetto, super concorrenziale oltretutto, pochi posti a disposizione e tanto prodotto da smaltire, oggi, conviene quasi di più una escort piuttosto che una amante, con un costo secco anzichè una lunga lista di spese che servono per ingraziarsi la belloccia di turno.
In realtà sarebbe superficiale fermarsi in questa sterile analisi.
La verità è che i calciatori sono tutti presi, i politici anche, rimane qualche manager ma neanche più di tanti, e di bellocce ce ne sono tante e la tv ne sforna giornalmente di nuove che vanno a fare concorrenza a quelle già del esistenti…Delle più “navigate” ne abbiamo perso traccia, forse i riflettori si sono spenti in tal senso e ne rimane solo un lontano ricordo, un po’ come le “amantes” immancabili a corte di Luigi XV, chi non conosce almeno il nome di Madame de Pompadour, chi non assocerebbe a questo nome scene di voluttuosa intimità.madame_pompadour
Oggi, tutto questo è scomparso, ogni traccia di poesia, quello che rimane è uno squallido scenario in un ambiente altamente concorrenziale.
La tecnologia, ha reso impossibile la “scappatella” l’occhio del grande fratello ci osserva in ogni momento, i nuovi smartphone ti possono rintracciare con un errore di 10 metri, peggio dei missili intelligenti Americani, e che dire dei social navigatori, o dei programmi che permettono di controllare la posizione dei telefoni delle nostre controparti…Scappatella, OUT, questo è il risultato.
Ma la vera donna mediterranea? La calda e passionale amante?
Di qualcuna si potrebbe dire che ha messo la testa apposto, di altre che si sono dedicate al mondo saffico, trovando fra donne la giusta alcova, il giusto riparo da un mondo che le ha mercificate oltre ogni dire. Sembra che questa sia la tendenza, il ruolo di cacciatore non appartiene più all’uomo da tempo…
Ma in definitiva siamo pronti per perdere anche questa fondamentale figura della nostra società…
“Oh Calipso, quante notti sei tornata da me, quante notti ti ho sognato..” Cosi potrebbe dire oggi Ulisse pensando alla sua salvatrice, Calipso appunto, che per ben 7 anni lo nascose al mondo finchè Zeus in persona non intervenne a liberarlo aiutandolo persino a costruire la zattera che lo avrebbe riportato da Penelope…
calipsoCosa direbbe oggi la Ninfa di Ulisse nel leggere che questa figura pian piano sta sparendo, Ulisse stesso rabbrividirebbe a tali letture consapevole che senza una figura così importante egli stesso sarebbe morto naufrago.
Abbiamo già discusso dei poliamorosi, della zoccola etica, e dell’importanza di una figura femminile a qualsiasi livello nella società, abbiamo discusso della sensualità del corpo femminile del suo potere terapeutico, non possiamo che sperare che sia solo un momento di impasse per le amanti e che in un futuro torni as esserci spazio anche per loro.

A. A.

Comments

comments