Intimo Floral Mesh by La Perla

Famosa per la sua linea di lingerie, conosciuta da decenni da tutti noi ed entrata oramai a far parte delle scelte di molte donne dello spettacolo, La perla non smette di deliziarci con le sue creazioni. Non resistono infatti al fascino delle sue collezioni,  Lady Gaga, Beyoncé, Paris Hilton, giusto per citarne alcune o la stessa Taylor Swift che nel video della canzone Blank Space sfoggia un bustier di pizzo leavers della collezione La perla autunno inverno 2014/2015.
Lingerie da far girare la testa!
Ma facciamo bene a chiamarla semplicemente lingerie?

floral-mesh-maglia floral-mesh-brassiere  floral-mesh-gonna-e-sottogonna

La Floral Mesh de La Perla potrebbe essere utilizzata non solo come come intimo ma anche come vero e proprio capo di abbigliamento.
Sexy, estremamente femminile ed accattivante… pizzo leavers lavorato a rete che forma dei fiori stilizzati, sapientemente mixati a taffetà stretch e cachemire per dei pezzi limited edition sensuali ed eleganissimi.
Ed ecco allora la maglia nude look completamente in rete e pizzo,  brassiere con ferro, la gonna con profondo spacco abbinata ad un sottogonna mozzafiato, il cardigan in chachemire, apparentemente  bon ton sul davanti con una semplice allacciatura a bottoncini per poi lasciare le spalle e la schiena tra le trasparenze della rete e del pizzo, idem dicasi per il corpetto con ferro in raso stretch sul davanti con mini tasche applicate e pizzo dietro, tutti rigorosamente proposti in nero… e poi ancora lo slip a vita alta con zip sul retro, i classici push up, perizoma, e brasiliani, questa volta nelle varianti del nero e del turchese menta.

floral-mesh-cardigan floral-mesh-corpetto-con-ferro floral-mesh-sottogonna-rete-e-pizzo

 

floral-mesh-slip-alto-con-zip floral-mesh-push-up floral-mesh-triangolo-turchese-menta

Floral Mesh è una linea studiata da La Perla e racchiude perfettamente in se il concetto di in&out, intimo che può essere indossato sia come lingerie che come capo d’abbigliamento a tutti gli effetti.

A. S.

Comments

comments