I like donne formose

…Da sempre ho trovato profondamente ingiusto che le cose più belle (parlo di vestiario in generale) fossero destinate a taglie mini,
personalmente più di una volta mi sono imbattuto in un diniego da parte di una commessa che imbarazzata mi comunicava che non c’era la taglia per me. Si, è successo talmente tante volte che alla fine mi sono limitato semplicemente ad osservare i vestiti che mi piacevano solo attraverso le vetrine, senza neanche più tentare di chiedere se esistesse una possibilità di una taglia grande.intimo taglie forti
Immagino che questa cosa sia amplificata quando si è alla ricerca di intimo carino, bello e perchè no sexy. Si, è davvero una profonda ingiustizia, non poter esibire tutta la bellezza di cui siamo capaci solo perchè siamo oversize.
Poi, uno spiraglio di luce, da qualche parte, non quì da noi, bensì in America, nazione nota per le grandi difficoltà che incontra in fatto di alimentazione e di tendenza generale all’obesità (e ti credo con tutti quei fast food vorrei vedere…) nasce il movimento “oversize”, le donne “curvy” e tutta una serie di situazioni legate alle donne diciamo “formato grande”.
intimo taglie fortiAd un certo punto, tutto il mondo, compreso quello della moda che notoriamente è sordo e cieco specie se l’argomento è magrezza ed alimentazione errata,  (ho letto di cose assurde che fanno le modelle per avere la sensazione di sazietà, addirittura gente che mangia del cotone, roba da matti davvero, oltre che estremamente pericolose per la salute), come dicevo ad un certo punto esplode il fenomeno e nascono le modelle oversize, le ragazze curvy… come se non ci fossero mai state…  Ed invece sono sempre state li ma nessuno le aveva mai notate! Finalmente c’è spazio per la ragazza formosa, la donna “taglia comoda” e via giù ogni genere di appellativo, burrosa, morbida, tutte curve, giù giù fino ad arrivare  alla “culona” e così via via dicendo, un fenomeno in forte crescita, qualcosa che non si può più fermare, un movimento, un modo di pensare, che sta scombinando ogni canone noto di bellezza.

Come al solito un trend tutto americano (così almeno credono loro), e quì mi vien da ridere; no perché personalmente io inviterei questi americani che ne so,  in Campania ad esempio e gli farei vedere come sono le nostre partenopee, rimarrebbero a bocca aperta per tutto il tempo, e che faccia farebbero nel vedere che sono tutte natural… come mamma le ha fatte. ( Rimango a bocca aperta anche io ogni volta, semplicemente adoro la bellezza partenopea).

…Se questa fosse la prefazione di un romanzo, ora dovrebbe iniziare la storia.
Questa narrerebbe di una ragazza europea normo peso, con una vita assolutamente normale, con tanto di marito e vita sociale.

Racconterebbe di un amore appena giurato che ad un certo punto si interrompe, 18 mesi, nulla per una coppia, ancora tutto da scoprire ancora tutto da fare.
Talmente varia la vita, che il maritino appena sposato, inizia una relazione con un’altro uomo, un amico di famiglia!… chissà, forse per una donna è pure peggio scoprire che il proprio partner preferisce un uomo a Lei …
Magari allo scrittore non mancherebbe il senso dell’umorismo, e magari questa storia racconterebbe anche di un lutto familiare poco prima dell’ amara scoperta, con un padre che muore di infarto, e magari, giusto per farla diventare quasi cronaca nera, anche della morte del caro e fidato cane…
…Narrerebbe di una ragazza sconvolta che dopo tutti questi fatti si getta a braccia aperte nel cibo, e dove se non nei migliori fast food, a mangiare grassi idrogenati, a ingozzarsi di patatine fritte, colesterolo e chi più ne ha più ne metta.
Racconterebbe di una ragazza che in poco tempo si trasforma in qualcosa come 4 taglie in più, sola, grassa e brutta…
anita beaverMa ad un certo punto, come in ogni favola che si rispetti arriva la svolta, la donna trova un nuovo compagno, chissà forse quello giusto  e insieme decidono di cambiare qualcosa, aprono un’ attività, un sito che vende intimo per ragazze curvy, donne formose.
Racconterebbe di una ragazza che tocca il fondo, risorge, proprio dalle ceneri della sua disperazione per spiccare il volo, una ragazza che inizia a guardarsi intorno e da un punto di vista diverso, osserva la gente che la circonda, una ragazza che prende in mano la sua vita per intraprendere un viaggio verso l’ignoto.
…E finalmente arriva il successo, qualcosa che neanche Lei poteva immaginare.

Si, uno potrebbe scriverci un libro, se non fosse che questa è una storia vera, Lei si chiama Anita Beaver, e lo ha fatto veramente, il suo sito si chiama Lovewand e vende lingerie taglie forti online, e non solo…

Ora Lei ha una vita felice, una famiglia, dei bimbi, e una attività di sicuro successo, e forse, il destino, a sua insaputa, le ha giocato questo tiro proprio perché, dietro l’angolo aveva in serbo per Anita una storia di successo e di felicità. Le cose più belle della vita uno se le deve proprio sudare, è questa favola degli anni duemila, lo racconta perfettamente. Dimenticavo, non è una favola, ma la semplice verità.
Io l’ho sempre detto…CURVY E’ BELLO.

                                                                                                                                                                                                     A.A.

Comments

comments